Template Joomla scaricato da Joomlashow

  • PDF
  • Martedì 29 Settembre 2009 08:30
  • Ultimo aggiornamento Martedì 29 Settembre 2009 09:13
  • Scritto da David Guanciarossa

 


 

Per ricapitolazione riportiamo i consigli della Sony per l'installazione di un'antenna FM (estratto dalle istruzioni di un tuner Sony)

Questo tuner ha una tale sensibilità che nella maggior parte delle zone un'antenna di tipo semplice, come l'antenna a dipolo, sarà sufficiente per assicurare una ricezione eccellente. Ma per ottenere i migliori risultati in FM può esser necessario disporre di un'antenna più elaborata. Fra i fattori determinanti le esigenze di base per un'antenna nel luogo in cui vi trovate, bisogna notare i seguenti:

  1. qual è la potenza delle trasmissioni FM nelle vicinanze?
  2. le stazioni trasmittenti si trovano nella stessa direzione o sono disperse? 3) la ricezione multidirezionale presenta delle difficoltà?

Per quanto concerne la potenza del segnale, all'interno delle città, basta spesso utilizzare solo un'antenna dipolo o una di tipo detto « a orecchie di coniglio ». Essa è preferibile, perché si può facilmente farla ruotare sulla base o orientarla diversamente per ottenere la ricezione migliore. Tuttavia nei centri più isolati può essere necessaria un'antenna FM direzionale ad alto guadagno, per avere il miglior rapporto segnale/rumore in stereofonia.

Le antenne omnidirezionali sono molto comode quando le stazioni FM locali sono disseminate all'intorno e non si vuole impiegare un rotatore. Ma se si presentano problemi di ricezione multidirezionale (« fantasmi » FM) conviene utilizzare un'antenna direzionale con rotatore (o più di una fisse con differenti orientazioni).

Una buona ricezione FM non dipende solo dalla qualità del tuner, ma anche da quella dei segnali ricevuti. il fattore più importante che può pregiudicare la qualità dei segnali è la ricezione « multidirezionale »: consiste nell'arrivo all'antenna di uno stesso segnale proveniente da varie direzioni, a seguito ad esempio di riflessioni su costruzioni molto alte, e si crea una distorsione apprezzabile ad orecchio. L'impiego di un'antenna di buone caratteristiche direzionali elimina questo inconveniente.

Connessione dell'antenna FM

Questo sintonizzatore può essere connesso indifferentemente ad un cavo di trasmissione da 300 ohm (a doppio filo d'entrata) o ad un cavo coassiale da 75 ohm. L'entrata doppia da 300 ohm può essere del tipo normale o del tipo schermato; il tipo normale (piattina standard) è poco impegnativo e perfettamente adatto alla maggioranza dei casi; se vi sono interferenze causate da segnali parassiti locali o da una ricezione multidirezionale del cavo di discesa conviene però impiegare un cavo schermato (la guaina di schermo va collegata alla massa, del sintonizzatore).

Con un cavo da 300 ohm, osservare le seguenti precauzioni per ridurre al minimo i disturbi:

  1. con un'antenna esterna. il filo di raccordo deve essere montato su isolatori (ve ne sono molti tipi in commercio) lungo il tetto, i muri eccetera;
  2. il cavo di raccordo deve essere più corto possibile e sono da evitare delle lunghe campate orizzontali;
  3. non arrotolare la lunghezza di filo in eccesso dietro al tuner, ma tagliare il cavo alla distanza esatta.

Se il cavo è molto lungo, o attraversa dei muri o dei pavimenti, si raccomanda l'uso di un cavo coassiale da 75 ohm, o di cavi gemelli schermati, che hanno il vantaggio tra l'altro di resistere alle intemperie, all'umidità ed alla corrosione degli acidi.

Le connessioni al tuner vanno effettuate con la massima cura e pulizia, per non annullare tutti i vantaggi ottenuti dall'attenta scelta del tipo di antenna.


SUONO STEREO HI-FI ottobre/novembre 1973

Inizio pagina Indietro