Template Joomla scaricato da Joomlashow

  • PDF
  • Sabato 25 Luglio 2009 13:59
  • Ultimo aggiornamento Sabato 25 Luglio 2009 14:17
  • Scritto da David Guanciarossa
Indietro

 

l

Quando l'Ing. Lo Martire fondò la Hirtel, in Italia di alta fedeltà quasi non si parlava. Era il lontano Agosto 1959. Indirizzò subito la ditta alle costruzioni di bassa frequenza. L'attività della ditta verteva allora sulla costruzione di amplificatori per cinematograria sonora, che conosceva in quegli anni il boom del cinemascope a piste magnetiche ed effetto stereofonico. Nel 1963, la Hirtel realizzò la prima serie di amplificatori professionali HI-Fl per uso in locali pubblici (il Whisky a gogo di Torino per esempio). Venne poi il primo 100 watt italiano capace di una risposta da 30 a 20000 hertz con una distorsione inferiore all'1%.


I passi consecutivi sulla strada della fedeltà furono numerosi: nel 64, l'ampli C40 (20+20 watt) a valvole e una serie di diffusori a tre vie, con woofer già a sospensione pneumatica di name Dixieland e Concerto nel 1967, dopo 2 anni di studi sui transistor, il C30 (15+15 watt) e H C60 (30+30 watt), nel 1970, i C30 e C60 ridisegnati insieme allo C90 (45+45 watt), e nel 1971, il C200 di elevata potenza (100+100 watt) e di basso costo, e le casse Minuet, MK 3, Granada MK 4, e Dirigent MK 4 tutte a tre vie. Piu tardi é.. la Hirtel di oggi: all'High Fidelità 72 di Milano la presentazione del Dynarange System Sound in prima assoluta mondiale un equalizzatore ambientale a posizioni pretarate per un perfetto accoppiamento riproduttore acustico/ambiente. Il bilancio Hirtel dopo 13 anni di attività si riassume con la cifra di 13.000 apparecchi venduti, premontati o in scatola di montaggio. Lo Martire vede con molto ottimismo il futuro dell'azienda e si propone un programma di sviluppo che, prevede la realizzazione di un trasduttore acustico nuovo e definitivo (sic), l'estensione del Dynarange a tutti gli amplificatori e la costruzione di un dispositivo separato utilizzando questo sistema, e il lancio di un impianto in kit, molto facile da montare, di alto livello qualitativo formato da un amplificatore da 40 watt RMS per canale (90.000 lire al pubblico), e da due casse a tre vie con altoparlanti americani di marca prestigiosa (60.000 lire a cassa al pubblico).

L'opinione che il pubblico italiano ha dell'alta fedeltà é stata distorta dai prezzi che le prime marche introdotte in Italia proponevano. L'HI-FI é stata identificata a un capriccio per ricchi, gli appassionati per fortuna cominciano a fare dei conti per verificare i costi di certe marche americane tanto apprezzate, e si rendono conto che un eccellente impianto HI- FI con prodotti di marca viene a costare meno di un mezzo milione a New York. Senza poi tenere conto del diverso potere di acquisto delle rispettive clientele. Questa é la nostra fortuna, ed e per questo motivo che cercheremo di assumere un ruolo rilevante sul mercato italiano, producendo degli apparecchi a prezzzi molto più accessibili. La qualità? Basta guardare il nostro ultimo nato, preampli 305 A e il finale di potenza di 200 watt RMS, non abbiamo complessi. I complessi ce li ha il pubblico, ma ha le sue ragioni: le grosse marche nazionali gli hanno sempre proposto dei prodotti che l'hanno convinto che il prodotto Made in Italy fosse scadente. Noi riteniamo che l'offerta di materiale valido sotto ogni punto di vista, ad un prezzo « europeo »sia la migliore premessa per un brillante avvenire dell'alta fedeltà in Italia: i fatti ci stanno già dando ragione; il fatto per esempio che Suono dedichi un numero ai costruttori nazionali. Non bisogna però dimenticare i problemi della distribuzione. In Italia é generalmente affidata a rivenditori di elettrodomestici che hanno allargato la loro sfera all'alta fedeltà attratti dalla sola prospettiva di buoni guadagni. Abbiamo constatato come i, distributori attuali preferiscano vendere un numero limitato di apparecchi con un forte utile, piuttosto che facilitare l'accesso di larghi strati di pubblico all'argomento con dei guadagni ragionevoli. Riteniamo fondarnentale una specializzazione di chi vende l'HIFl come del resto avviene già da diversi anni in Francia, in Germania e in Inghilterra.

Indirizzo: C.so Francia, 30 - Torino Tel. (011) 779.881

Inizio pagina | Indietro