Template Joomla scaricato da Joomlashow

  • PDF
  • Venerdì 19 Giugno 2009 15:15
  • Ultimo aggiornamento Domenica 09 Agosto 2009 15:55
  • Scritto da David Guanciarossa

Il nastro e i vostri diritti

(dicembre 1971)

 

Dobbiano mettere in guarda i possessori di registratori sulle piccole regole da osservare per non contravvenire alla legge nello svolgimento del loro hobby.

Una trasmissione radiofonica, per esempio, rappresenta l'esecuzione pubblica di un'opera, rientra cioè nella categoria delle creazioni artistiche o letterarie. Il privato che registri una simile trasmissione non può diffondere la sua copia, nè farne uso pubblico, anche se gratuito.

Anche per i  dischi vale lo stesso discorso; registrazione sempre limitata ad un solo esemplare per ascolto privato. L'amatore che registra un disco è nel suo pieno diritto, chi ne fà un uso commerciale ovviamente no. Sembra che molte « cassette pirata » siano presenti sul mercato, e in America la duplicazione illegale su scala industriale dei dischi è molto diffusa e rappresenta un peso non indifferente per l'industria  della musica registrata (circa 100 milioni di dollari all'anno).

Nel caso di registrazioni dal vivo, bisogna chiedere l'autorizzazione degli interpreti (o degli oratori nel caso di comizi, dibattiti, erc.) che possono a loro volta essere legati con un contratto ad una compagnia o eseguire opere coperte do Cpyright.

Se poi registrate materiale vostro... allora non avete problemi!